Spesometro: un miliardo di Euro a carico della collettività, 1.600 Euro a carico di ogni studio

Uno spesometro da un miliardo – Lo spesometro 2017 è costato agli operatori circa un miliardo di euro. E’ questo l’onere che il nuovo adempimento Iva ha imposto alle imprese ed ai contribuenti italiani. L’importo è frutto di una stima condotta su un campione rappresentativo di imprese realizzata da Associazione nazionale dei commercialisti (Anc) e Confimi Industria, presentato nel corso dei lavori del XIV convegno nazionale dell’Anc, tenutosi ieri a Pisa. Francesco Zuech, responsabile di Confimi Industria, ha illustrato i risulti del sondaggio (L’articolo completo su ItaliaOggi del 02/12/2017)

Spesometro pagato dai commercialisti – Sondaggio del Consiglio nazionale presso i propri iscritti. 1600 euro la cifra che ci ha rimesso ogni studio. Il 34% di essi non ha potuto fatturare il lavoro svolto. Miani: “Costretti ad accollarci i costi di un adempimento inutilmente complesso”.Lo spesometro ha comportato per gli studi dei commercialisti una perdita netta complessiva di 113 milioni di euro. Una cifra che divisa per i quasi 70mila studi professionali della categoria presenti sul territorio nazionale equivale a circa 1.600 euro a studio. Sono i principali risultati di un sondaggio condotto dal Consiglio Nazionale della categoria per il tramite della sua Fondazione Nazionale, al quale hanno risposto settemila studi (L’articolo completo su ItaliaOggi del 08/12/2017)

Be social

Comments are closed.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Vai alla barra degli strumenti