Grado di affidabilità fiscale ai fini Isa

L’introduzione degli indici di affidabilità fiscale dall’anno 2018 consente la fruizione di una serie di benefici da parte dei contribuenti con un indicatore rientrante tra i parametri stabiliti dal provvedimento 10.05.2019 dell’Agenzia delle Entrate. Al fine di migliorare il proprio profilo di affidabilità e accedere al regime premiale, è possibile indicare nelle dichiarazioni fiscali ulteriori componenti positivi, non risultanti dalle scritture contabili, rilevanti per la determinazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap, nonché del volume d’affari Iva.
La dichiarazione di tali componenti non comporta l’applicazione di interessi e sanzioni, a condizione che il versamento delle relative imposte sia effettuato entro il termine previsto per il saldo delle imposte sui redditi, con facoltà di rateizzazione ai sensi dell’art. 20 D.Lgs. 241/1997.

Be social

Comments are closed.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Vai alla barra degli strumenti