FLASH NEWS – Iva servizi di “videochat erotiche”

☞ FLASH NEWS – Iva servizi di “videochat erotiche” ☜

L’Agenzia delle Entrate, con risposta all’interpello n. 322/2023, in relazione alla localizzazione dei servizi di “videochat erotiche”, riconducibili, quali servizi di intrattenimento, tra le prestazioni ricreative disciplinate dal criterio speciale, ha affermato che il luogo di imposizione è il Paese di residenza del cliente finale.
La legge (unionale e nazionale), tuttavia, individua quale luogo dell’imposizione il Paese in cui l’operazione è materialmente eseguita. La soluzione dell’Agenzia, allineata a un parere del Comitato Iva e basata su una lettura non condivisibile di una sentenza della Corte di giustizia Ue, appare quindi in aperto contrasto con la normativa vigente ed è, come tale, suscettibile di provocare conflitti di competenza con gli altri stati membri.

(ItaliaOggi- Ratio)

Be social

Comments are closed.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Vai alla barra degli strumenti